Top PDF Greffe de cornée : Expérience du service d’Ophtalmologie au CHU Mohammed VI de Marrakech

Internet e e-commerce: le aziende in rete

Internet e e-commerce: le aziende in rete

A livello mondiale possiamo distinguere due fasce di mercato che interessano la rete Internet: la prima è quella che coinvolge il mondo aziendale, la seconda è quella riguardante l’informatica di consumo. L’interesse del settore aziendale per la rete è imputabile alla presa di coscienza delle infinite potenzialità che questa dispone. Molte aziende abituate ad agire con qualche forma di privilegio all’interno dei mercati del proprio paese hanno dovuto cambiare passo e, tale cambiamento, può anche essere attribuibile alla caduta di legislazioni economiche di tipo protezionistico che si sono avute con l’evoluzione del mercato europeo. Questa mutazione ha portato molte aziende a lanciare la propria sfida sui mercati mondiali. Molte società hanno dovuto ripensare il proprio modo di produrre e comunicare, riassestando le linee di produzione e tutto ciò che riguarda la gestione e la comunicazione dell’informazione, dando, in questo modo, un grosso impulso al mercato dell’informatica. Il mercato ha risposto fornendo servizi e tecnologie per tutte le esigenze e predicando Internet come l’unico modo per affacciare una società nel contesto della comunicazione mondiale.
More...

Read more

Società Internet, un'associazione per lo sviluppo di Internet in Italia

Società Internet, un'associazione per lo sviluppo di Internet in Italia

ISOC conta attualmente 150 organization member, tra cui molte delle aziende IT più note, ma anche Università, centri di ricerca e altre entità associate, e circa 6000 soci indivi- duali, professionisti e appassionati della co- municazione in rete; ha sede principale a Reston, negli Stati Uniti e tra le attività prin- cipale merita ricordare almeno i due incontri internazionali annuali INET e NDSS, dedicati rispettivamente allo sviluppo di Internet e ai problemi della sicurezza. Dal 1 Gennaio 2002, ci si può associare gratuitamente a ISOC, come global member.

Read more

Servizi Internet e Intranet

Servizi Internet e Intranet

E’ trascorso più di un anno dalla partenza dell’iniziativa Internet del CILEA (LUCIA) indirizzata specificamente ad Aziende, Enti Locali, associazioni d’impresa, centri sanitari (Ospedali, laboratori, Cliniche). La situazione dei collegamenti in rete si è evoluta, sono nati nuovi servizi, oltre alla forni- tura del puro e semplice accesso. Vorremmo illustrarli in questo articolo a tutti gli attuali e poten- ziali Clienti. Il mercato è inoltre divenuto più consapevole e maturo per affrontare anche l’affascinante discorso di INTRAnet.

Read more

Web marketing: il consumatore in rete

Web marketing: il consumatore in rete

Inoltre, i servizi bancari, i libri e le riviste rappresentano un latro 47% delle vendite via Internet negli USA (Pavitt, 1997). All’estremo opposto, i dettaglianti che vendono abbigliamento sono molto meno rappresentati online. Questo sembra indicare che i beni più popolari su Internet sono sia quelli associati all’industria dei computer, fatto che non stupisce viste le caratteristiche demografiche degli utenti di Internet fino ad oggi, sia quei prodotti che i consumatori non hanno bisogno di toccare o vedere prima dell’acquisto: libri e CD musicali. È da notare, tuttavia, che con la diffusione di Internet presso le famiglie e i posti di lavoro il profilo dell’utente medio sta rapidamente cambiando in tutti i Paesi, per avvicinarsi al profilo medio della popolazione in generale. Nei Paesi che sono stati tra i primi a vedere la diffusione di Internet si assiste già all’arrivo online della cosiddetta “seconda ondata” di navigatori, costituita da casalinghe, pensionati, anziani e persone dall’istruzione media o inferiore alla media. Questo cambiamento del profilo demografico dell’audience su Internet non potrà che avere grandi effetti sulla dimensione del mercato retail online, e anche sulle caratteristiche del retail mix nei siti Web di e-commerce B2C: i nuovi utenti trasportano online le preferenze ed i comportamenti del mondo fisico, non conoscono le tecnologie, vogliono semplicità e servizio. I retail virtuali dovranno adeguarsi. Ci sono quindi ampi margini di crescita legati soprattutto alla diffusione di Internet.
More...

Read more

Networked marketing. L'Italia dell'e-commerce tra produzione e consumo. Un focus sui sistemi fiduciari attivati dalla Rete

Networked marketing. L'Italia dell'e-commerce tra produzione e consumo. Un focus sui sistemi fiduciari attivati dalla Rete

L’inerzia che potrebbe minacciare le imprese, invece, riguarda il grado di autenticità del loro approccio nel momento in cui si misurano con una serie di diktat che all’apparenza imporrebbero il presidio della Rete. Da questo punto di vista, è possibile individuare visioni scadenti del modello di co- creazione di valore, che, di fatto, non rappresentano un reale vantaggio a lungo termine, e forse neanche nel breve termine. Si tratta di imprese che utilizzano piattaforme firm-managed, pagine Facebook, “siti vetrina”, ecc. come strumenti passivi per estorcere informazioni da clienti e potenziali con- sumatori. Queste aziende sfruttano molto limitatamente il vero potenziale della Rete, che di certo non si riduce a un’attività sottodimensionata per la conquista di una manciata di “like” sul/i social network di turno. Per questi attori, refrattari al pieno sviluppo di modelli innovativi di marketing digitale, la potenza del cyberspazio scorre come acqua da un rubinetto ostruito, col rischio di vedersi rivelare la reale gittata solo sotto forma dei tanto temuti “epic fail”, che spesso arricchiscono gli studi e la casistica relativi al mana- gement aziendale quali pratiche esemplari da tenere bene a mente per evitare pesanti fallimenti strategici e rispettive ricadute operative (ecco perché, a tal proposito, Warren Buffett ha dichiarato in maniera perentoria: «l’investi- mento deve essere razionale. Se non lo capite, non fatelo»).
More...

Read more

La tavola rotonda di Società Internet: "Le evoluzioni tecnologiche di Internet: la ricerca come traino per la realizzazione della Società dell'Informazione"

La tavola rotonda di Società Internet: "Le evoluzioni tecnologiche di Internet: la ricerca come traino per la realizzazione della Società dell'Informazione"

La larga banda a costi accessibili renderà sem- pre più diffuse applicazioni che già oggi ven- gono utilizzate in modo sperimentale, nel set- tore della ricerca e non solo. Sono state men- zionate applicazioni nel telelavoro, nella tele- medicina e nel teleinsegnamento, solo per ci- tarne alcune; queste applicazioni che oggi ri- guardano comunità ristrette, saranno sempre più efficaci e conseguentemente più diffuse. Altro tema applicativo è quello relativo alla si- curezza; uno dei potenziali di Internet è rap- presentato dalla connettività globale che costi- tuisce al tempo stesso un elemento di debolezza dal punto di vista della sicurezza. In questo settore c’è moltissima strada da fare, sempre sul filo del compromesso tra libertà di espressione, protezione della privacy e necessità di prevenire e reprimere piraterie informatiche di varia natura.
More...

Read more

Brocco - Target aziende comparto servizi

Brocco - Target aziende comparto servizi

15 Elettricità Gas Acqua 16 Costruzioni 17 Commercio 18 Trasporti 19 Sanità 20 Servizi 21 Conto Stato VOCE DI TARIFFA INAIL AGRICOLTURA PRODUZIONE DI BENI COSTRUZIONI EROGAZIONE SERVIZ[r]

Read more

Impronta carbonica aziende agricole italiane

Impronta carbonica aziende agricole italiane

Attualmente non c’è una metodologia standard internazionale che indichi quali emissioni siano attribuibili ai produttori e quali ai consumatori. Si può distin- guere, in linea generale, tra un’impronta carbonica per così dire “primaria” o di- retta poiché direttamente collegata alle attività agricole come l’uso del carburante, la fertilizzazione del terreno, ecc., e una “secondaria” o indiretta collegata alle emissioni derivanti dall’intero ciclo di vita dei prodotti usati, come ad esempio, per produrre i fertilizzanti, i mangimi, ecc.. La scelta effettuata per il progetto è rica- duta su una metodologia per la stima dell’impronta carbonica diretta delle aziende agricole italiane, pertanto le stime in oggetto considereranno le sole emissioni dirette dell’azienda agricola all’interno dei suoi confini; non si terranno invece in considerazione quelle derivanti da produzione di fertilizzanti, foraggi, imballaggio dei prodotti o trasporto al luogo di consumo.
More...

Read more

Economia delle aziende agri-turistico venatorie

Economia delle aziende agri-turistico venatorie

La stessa gestione delle colture e del bestiame che, come detto più volte, è strettamente legata alla sopravvivenza di diverse specie di uccelli e mammiferi selvatici, e viene spesso condotta nell’ottica di produzione di commodities e, nel contempo, di apporto di pabulum per la fauna. Molto importante è il ruolo, del tutto misconosciuto, della conservazione del paesaggio agrario. Per le aziende con importanti superfici a seminativo, negli anni dell’intensificazione dell’agricoltura queste superfici sono state accorpate, eliminando siepi, filari, fossi ed ogni altro elemento della rete ecologica, che costituisse un ostacolo alle macchine sempre più potenti e veloci. Tutto ciò nelle aziende con presenza di attività venatorie non è avvenuto, se non in parte ridotta, ed le aziende stesse si stanno adoperando da anni per manutenere, aumentare e, spesso, ripristinare questi preziosi elementi dell’agroecosistema.
More...

Read more

La comunicazione interculturale tra aziende italiane e l'India

La comunicazione interculturale tra aziende italiane e l'India

Nel mercato finanziario, in questa particolare fase storica, il problema comune è avere accesso al credito, superare la difficoltà che le banche hanno ad erogare credito alle aziende. Entrambi i Paesi necessitano di diminuire i non perfoming assets, cioè tutti quei prestiti che hanno minore valore ad essere ripagati. Sia in India sia in Italia è abbastanza forte il deterioramento degli asset; tutti i prestiti che le banche hanno nel portafoglio, fino a qualche anno fa avevano interessi che in default salivano al 2-3%, ora salgono al 10 %. Questo fenomeno è uguale in entrambi gli Stati. In Italia questo fatto è legato alla crisi economica, in India è legato a problematiche di analisi del credito. Il problema in India è a monte: all’atto della valutazione del credito di un’azienda non si hanno informazioni sufficienti per poter dire se questa azienda merita o meno di essere affidata.
More...

Read more

I News Server della Rete GARR

I News Server della Rete GARR

grandezza superiore a quello dei maggiori server italiani oggi in circolazione e praticamente due ordini di grandezza di un normale server news di dipartimento universitario. La scelta di effettuare solo il trasporto da e verso altri server e non anche l'accesso ai client è collegata strettamente all'enorme mole di dati trasferiti che necessita di macchine dedicate esplicitamente ad una sola funzione per volta. La scelta quindi è quella di demandare la fornitura di accesso ai client solo dal secondo livello di server in poi, assieme alla reale composizione delle gerarchie da richiedere e all'eventuale filtro su particolari newsgroups. Non stupiscano cifre così alte perché le attuali, e soprattutto future, evoluzioni della rete saranno trnquillamente in grado di sopportare traffico di dati con volumi molto maggiori di questi.
More...

Read more

Soluzioni integrate per la sicurezza di rete

Soluzioni integrate per la sicurezza di rete

Una nota di merito riguarda infine il client VPN, fornito gratuitamente ai propri utenti. Esso ha al suo interno un firewall personale (personal firewall) molto semplice ma molto ef- ficace, con quattro possibili situazioni: Internet (autorizza solo connessioni uscenti dal client e nessuna entrante), Intranet (autorizza tutto), VPN (autorizza solo il traffico diretto al tunnel, quindi alla rete interna), ISLAND (chiude tutto ed isola il PC). L’installazione è semplicissima, non richiede configurazioni, perché la stessa viene scaricata dal gateway VPN. L’autenticazione del client verso il gateway può avvenire sia con username/password, sia con certificato X.509 emesso anche da certification authority esterne, ed eventualmente disponibile su smart-card.
More...

Read more

La rete del valore del prodotto vacanza

La rete del valore del prodotto vacanza

Negli ultimi tempi la tendenza di questi organismi misti è stata quella di estendere le loro funzioni, dalla sola promozione hanno iniziato ad occuparsi anche dell’accoglienza turistica, trasformandosi e cambiando addirittura il nome in Aziende di Promozione e Accoglienza Turistica (APAT): in sostanza non si limitano più a svolgere le azioni pubblicitarie riguardanti il loro territorio, ma si occupano anche di organizzare in concreto l’incoming, coordinando i servizi, al fine di trasformare l’offerta turistica in un vero e proprio prodotto, facilmente acquistabile. Le APT necessitano quindi di sportelli e uffici per avere un vero contatto con il cliente, che possibilmente deve essere in grado di raggiungerle a distanza attraverso i canali disponibili, fra i quali il privilegiato è sempre quello telematico che solitamente viene poi solo completato dagli altri (telefono, fax, …).
More...

Read more

Analisi di Rete di Microblogging sul Machine Learning

Analisi di Rete di Microblogging sul Machine Learning

A differenza di un qualsiasi servizio di posta elettronica, su Twitter non tutti i messaggi hanno un destinatario: un utente, infatti, per rispondere ad un altro deve necessariamente menzionarlo e il contenuto verrà inoltre letto anche dai loro rispettivi follower, ovvero le persone che per un qualche motivo e/o interesse vogliono seguirli. Vedremo, perciò, come ottenere gli utenti “citati”, quindi i destinatari, e i rispettivi “citanti” e ricaveremo la rete che ne rappresenterà la loro comunicazione. Effettueremo poi un'operazione analoga sfruttando però i risultati ottenuti dalla fase precedente: osserveremo quali utenti che, nel menzionare altri, hanno utilizzando parole a cui abbiamo assegnato le labels. Infine, vedremo come costruire le reti delle co-occorrenze tra le labels e, in seguito, tra gli hashtag più utilizzati attraverso il funzionamento della DTM.
More...

Read more

La futura rete per l'Università e Ricerca

La futura rete per l'Università e Ricerca

I nodi della rete di accesso non dovranno in generale effettuare routing per enti terzi e saranno connessi ai nodi della rete di trasporto con una o più linee fino alla velocità massima di 2 Mb/s o circuiti virtuali Frame Relay secondo le necessità concordate da una commissione centrale di gestione ed i singoli enti da connettere. Uno schema ideale della rete si può vedere nella figura seguente.

Read more

Fra identità e organizzazione : la Rete Lilliput

Fra identità e organizzazione : la Rete Lilliput

6.3.4 “Visibilità” e “latenza”: la terza fase del nodo Lilliput di Reggio Emilia Una delle ultime iniziative di rilievo organizzate dal nodo reggiano è, come accennato, il convegno nazionale “Economia, energia, petrolio e guerre: le alternative della nonviolenza” che si svolge dal 5 al 7 dicembre del 2003. L’idea fondamentale dell’incontro è quella alla base delle precedenti attività del nodo: analizzare le connessioni fra il consumo di petrolio e lo scoppio di un numero sempre maggiore di conflitti e di guerre. Il convegno mette in luce innanzitutto la capacità del nodo di creare alleanze all’esterno del gruppo originario, attivando flussi di informazioni e scambi di risorse. Come già avvenuto in altre occasioni, infatti, anche in questo caso l’evento è organizzato in collaborazione con altri soggetti, alcuni istituzionali, altri no. Trattandosi di un convegno nazionale, vi aderiscono: “Assobotteghe”, “Bilanci di Giustizia”, “Campagna per la riforma della Banca Mondiale”, “Movimento Nonviolento”, “Pax Christi” e “Rete Radiè Resh”. A livello locale, invece, collaborano all’organizzazione dell’evento “Attac RE”, il coordinamento “Basta guerre”, “Reggio Terzo Mondo”, e il gruppo “Vojana”. A queste realtà si aggiungono da un lato l’assessorato all’ambiente del comune di Reggio Emilia e dall’altro l’assessorato alle politiche sociali della Regione Emilia Romagna e quello della Provincia di Reggio Emilia. L’evento è pensato per riportare al centro del dibattito il problema energetico al quale, dal punto di vista dei nostri attivisti, è direttamente collegato il ciclo di guerre in atto. L’analisi delle connessioni fra l’economia, l’energia e le guerre e l’esplorazione delle soluzioni possibili allo stato di cose esistente nell’ottica di un approccio nonviolento sono, quindi, i fuochi principali intorno ai quali ruota l’intero convegno che registra una buona partecipazione della cittadinanza locale: circa 300 persone cui se ne aggiunge un centinaio proveniente da altre zone d’Italia.
More...

Read more

L'ombudsman europeo e la rete europea degli ombudsmen

L'ombudsman europeo e la rete europea degli ombudsmen

Quando invece la democrazia è stata introdotta nei paesi in cui lo stato di diritto è debole, fragile o, nel peggiore dei casi, semplicemente manca, le prospettive per l’ombudsman di essere un efficace meccanismo di accountabilty e di contribuire al rafforzamento dello stato di diritto e della democrazia sono meno brillanti. Dove la democrazia non può contare su norme e valori associati alla cultura del rispetto dei diritti e degli obblighi reciproci, così come concepiti dalla rule of law, e dove, di conseguenza, i tribunali non possono effettivamente fungere da fondamento per la costruzione di un sistema istituzionale di controlli e di equilibri e di una fitta rete di contrappesi, il potere dell’esecutivo e, più in generale dello stato, può essere illimitato. Un ambiente del genere è quasi per definizione inospitale per l’istituzione dell’ombudsman e limita seriamente la sua capacità di essere un utile meccanismo di accountability, in grado di proteggere i diritti dei cittadini. In tali casi, l’ombudsman si trova di fronte all’alternativa poco invidiabile di essere emarginato e potenzialmente ignorato o, meno frequentemente, di essere caricato di aspettative irrealistiche, connesse al suo ruolo di meccanismo di controllo deputato a rendere il ramo esecutivo del governo accountable. In entrambi i casi, il risultato più probabile è la progressiva delegittimazione dell’istituzione, atteso che l’incapacità di servire allo scopo porta alla inevitabile erosione della sua autorità morale e la priva della sua stessa raison d'être.
More...

Read more

Evoluzione e possibilità della rete GARR

Evoluzione e possibilità della rete GARR

La rete GARR ha avuto fin dall’ inizio un collegamento a 2 Mb/s verso il CERN, dove è diretto per la maggior parte il traffico dei fisici delle alte energie. Tale collegamento è stato recentemente, nel corso dell’estate 1996, ampliato a 8 Mb/s; mentre verso gli Stati Uniti la linea Esnet è stata ampliata a 1,536 Mb/s ed è stata affiancata da una linea a 1,984 Mb/s verso MCI (Washington), uno dei più importanti provider Internet americani.

Read more

La nuova rete locale Gigabit Ethernet

La nuova rete locale Gigabit Ethernet

Il CILEA ha recentemente installato una rete Gigabit Ethernet allo scopo di collegare i supercalcolatori di cui dispone con prestazioni adeguate. Lo scopo è quello di sostituire la rete FDDI molto affidabile, ma ormai obsoleta, come backbone centrale del Consorzio con un sistema più prestante e disponibile su diverse piattaforme. L’articolo si propone di esporre le motivazioni ed i test che hanno portato alle scelte fatte e l’architettura della soluzione prescelta.

Read more

La rete contabile agricola nazionale RICA : da rete di assistenza tecnica a fonte statistica

La rete contabile agricola nazionale RICA : da rete di assistenza tecnica a fonte statistica

Alle luce delle esperienze fatte finora, degli scenari di sviluppo di settore già delinea- ti dalle politiche comunitarie e nazionali e dalle potenzialità di analisi che tale fonte può esprimere, la riorganizzazione della Rete Contabile italiana dovrà essere impron- tata a consolidare e ampliare all’interno dell’INEA, e d’intesa con l’ISTAT, l’integra- zione e l’armonizzazione della RICA con le altre fonti statistiche e con le fonti infor- mative di tipo amministrativo collegate all’attuazione delle politiche agricole. Le prospettive della rete contabile RICA devono dunque prevedere la riorganizzazio- ne del sistema di rilevazione e di gestione dei flussi dei risultati per migliorare la qua- lità e la fruibilità del data base e per assicurare una maggiore tempestività dei flussi informativi, condizione indispensabile per rispondere ad esigenze conoscitive anche di tipo congiunturale. In altri termini, se la RICA è stata finora attivata per risponde- re prevalentemente alle esigenze della UE, in prospettiva occorrerà lavorare per valo- rizzarla come fonte informativa primaria nazionale, come esclusiva base di dati socio- economica in grado di descrivere un sistema produttivo nazionale che caratterizza ed è influenzato da contesti territoriali che, molte volte, assumono dimensioni locali. In tale prospettiva diventa essenziale rilanciare il filone di attività di valorizzazione dei risultati della RICA sia per un avanzamento delle conoscenze delle dinamiche che investono il settore primario nella sua dimensione multifunzionale, sia come suppor- to alle decisioni per la programmazione e la valutazione delle politiche di sviluppo nazionali e regionali. Un punto basilare di questo processo di riorganizzazione coin- cide con la necessità di sensibilizzare e coinvolgere nelle attività di valorizzazione il mondo della ricerca, le strutture tecniche del MIPAAF (e i suoi enti vigilati), e le Regioni e le Organizzazioni che operano per la consulenza alle imprese, favorendo l’accesso alle informazioni e, soprattutto, attivando momenti di analisi dei dati RICA che, promossi dall’INEA stesso, possano dimostrare anche le potenzialità di tale fonte statistica.
More...

Read more

Show all 5540 documents...

Related subjects