Top PDF Expérience du service de gynécologie obstétrique A CHU Mohammed VI - Marrakech

Metodi non parametrici per la combinazione di test diagnostici

Metodi non parametrici per la combinazione di test diagnostici

12 Approcci per la combinazione di test diagnostici I modelli non parametrici utilizzati per tale scopo sono costruiti per ge- stire un numero elevato di covariate: essi sono il MARS (Multivariate Adap- tive Regression Spline) il cui approccio è descritto in Hastie, Tibshirani e Friedman (2009), e il GAM (Generalized Additive Models) descritto in Wood (2006). Entrambi i modelli possono essere utilizzati semplicemente al posto di una regressione lineare, e con altrettanta semplicità possono essere estesi anche nell'ambito dei GLM, con un'opportuna specicazione della funzione link che, nel caso trattato in questa tesi, è di tipo logit per entrambi.
More...

Read more

Studio dell'effetto di criteri alternativi per la selezione del parametro di lisciamento nei metodi di raggruppamento non parametrici.

Studio dell'effetto di criteri alternativi per la selezione del parametro di lisciamento nei metodi di raggruppamento non parametrici.

Rispetto ai gruppi di forma sferica (Tab. 3.1 − 3.6), l'aumento del valore atteso dell'ARI al crescere di d sembra, apparentemente, in contrasto con quel fenomeno, noto come maledizione della dimensionalità, che consiste nel deterioramento dei risultati di una procedura statistica quando la dimensione dello spazio, e quindi la dispersione dei dati, aumentano. In realtà, per come sono stati deniti i vettori delle medie dei due gruppi, con la dimensione dello spazio da un lato cresce la dispersione tra i dati e dall'altro si genera uno spazio vuoto sempre meglio denito tra i due cluster, con l'eetto di isolarli e compensare i limiti altrimenti causati dalla maledizione della dimensionalità. Dunque, con gruppi ben separati si osserva un comportamento ottimale di entrambi i metodi rispetto ad ogni combinazione di n e di d, per (quasi) ogni scelta del vettore di lisciamento. Risalta infatti un unico caso anomalo, in due dimensioni, con Ms Cluster e Hlscv. L'ARI, molto basso, diminuisce al crescere di n; in particolare, il metodo trova nella maggior parte dei casi un solo gruppo e, in un'esigua minoranza, arriva a identicarne anche più di 40. Questa estrema variabilità rappresenta un limite del metodo della convalida incrociata dei minimi quadrati cui già si era accennato nel Paragrafo 1.2 e probabilmente dipende dalla stima leave-one-out della densità usata nel processo di stima della quantità da minimizzare (1.24). Infatti, se viene escluso dalla stima della densità un valore anomalo, allora questa può subire forti variazioni.
More...

Read more

Metodi per la combinazione ottimale di biomarcatori diagnostici basati sull'indice di youden

Metodi per la combinazione ottimale di biomarcatori diagnostici basati sull'indice di youden

Finora molti ricercatori hanno affrontato il problema di trovare la combinazione ottimale e lineare basandosi sulla massimizzazione dell’area sottesa alla curva ROC. Attualmente, si ritiene che questo risultato combinato non sfrutti pienamente le caratteristiche adatte a stabilire la soglia migliore. L’attenzione viene posta quindi sulla necessità di trovare quella funzione obiettivo che sia in grado di dare un valore di cut- off il più accurato possibile. L’accuratezza è la capacità di un test diagnostico di generare valori corrispondenti a quelli reali e viene calcolata frequentemente dal tasso di classificazione globale corretto, dato dalla somma dei valori di sensibilità e di specificità relativi alla soglia. Sarebbe opportuno quindi disporre di una funzione obiettivo che, massimizzata, possa fornire contemporaneamente un valore di cut-point ottimale e una misura diretta del tasso di classificazione globale corretto massimo. A tal proposito Jingjing Yin and Lili Tian 2
More...

Read more

Modelli bayesani non parametrici basati sul processo di Dirichlet

Modelli bayesani non parametrici basati sul processo di Dirichlet

Il processo di Dirichlet e i modelli bayesiani non parametrici, costitui- scono un’area di ricerca molto attiva nella statistica, soprattutto per quanto riguardi i risvolti pratici. Abbiamo infatti proposto un esempio tratto dall’a- nalisi testuale, ma modelli simili sono molto popolari negli ambiti informatici come ad esempio l’apprendimento automatico oppure la raccolta informazio- ni in generale. Possiamo trovare esempi di applicazioni anche nella genetica

Read more

I microRNA circolanti come nuovi marcatori diagnostici di patologie pediatriche

I microRNA circolanti come nuovi marcatori diagnostici di patologie pediatriche

Vista la molteplicità dei sintomi, la terapia non può essere standardizzata ma deve essere scelta in base alle caratteristiche individuali del singolo paziente e condivisa con il paziente stesso. Gli obiettivi del trattamento farmacologico della FM sono rappresentati dalla riduzione del dolore, dei sintomi associati e dal miglioramento della qualità della vita. Ciò è possibile solo con un approccio multidisciplinare, come sottolineato nelle raccomandazioni dell’European League Against Rheumatism (EULAR), con una combinazione di terapie farmacologiche e l’attività fisica, la terapia cognitivo-comportamentale, le terapie complementari (16). I farmaci che si sono dimostrati maggiormente efficaci nel trattamento della FM sono quelli che agiscono a livello del SNC come gli antidepressivi, i miorilassanti, gli anticonvulsivanti (17). Tuttavia i farmaci non sono sempre efficaci e, inoltre, possono causare numerosi effetti collaterali. L’esercizio fisico riveste un ruolo molto importante in quanto aiuta il paziente a muoversi maggiormente e a sentirsi meglio, interrompendo il circolo vizioso del dolore cronico (18). Anche la combinazione di agopuntura somatica e addominale si è dimostrata essere un trattamento utile nella FM non solo per il controllo del dolore ma anche per migliorare i sintomi associati e la qualità della vita dei pazienti fibromialgici (19). Tra le terapie complementari, l’alimentazione sta recentemente acquisendo un ruolo di spicco per il trattamento della FM. In particolare, esistono evidenze scientifiche che mostrano come una dieta ricca di antiossidanti e l’apporto di micronutrienti siano correlati al miglioramento dei sintomi della FM (20).
More...

Read more

Test 2

Test 2

Riservato agli studenti delle classi che adottano il testo Franzi-Damele, Sì Sapere l’Italiano - Archimede edizioni Le motivazioni allo studio2. Qual è il mio rapporto con l’italiano.[r]

Read more

Test Angoli

Test Angoli

COMMENTO: L’angolo è approssimativamente poco più di metà di un angolo retto, quindi la misura che più si avvicina è 50°..[r]

Read more

Test di Dinamica

Test di Dinamica

viene applicata una forza, diretta lungo l'asse x, la cui componente F(x) è data in figura in funzione della posizione.. 5.10 Un punto materiale percorre una traiettoria[r]

Read more

Test 4

Test 4

A che cosa serve studiare grammatica italiana ancora nelle scuo- le superiori, dopo che lo si è già fatto per cinque anni nella scuo- la primaria e per tre anni nella scuola secondaria d[r]

Read more

Test 3

Test 3

Riservato agli studenti delle classi che adottano il testo Franzi-Damele, Sì Sapere l’Italiano - Archimede edizioni.. 19..[r]

Read more

Test generale di algebra

Test generale di algebra

Una matrioska `e alta 24 cm, una seconda matrioska (perfettamente in scala rispetto alla prima) `e alta invece 8 cm... In un cinema sono presenti un numero di donne che supera di 3 il do[r]

Read more

Test di Ruffier

Test di Ruffier

Il test di “Ruffier-Dickson” è una valutazione nel complesso abbastanza semplice e che riguarda in genere coloro che cominciano un’attività fisica ( valutare lo stato di allenamento di un soggetto, utile prevalentemente nell'ambito dello sforzo aerobico ), chi cambia sport passando da un’attività aerobica ad una anaerobica ( ad esempio chi ha praticato basket e decide di passare alla corsa ) e infine quelli che riprendono l’attività fisica dopo un periodo di stop forzato dovuto ad un infortunio. Questo tipo di test può eseguirlo chiunque, non comporta pericoli, è affidabile, rapido e può essere ripetuto in qualunque momento.
More...

Read more

Test sulla pressione

Test sulla pressione

Un corpo viene pesato tre volte: la prima volta in aria, la seconda in acqua, la terza in un liquido violetto.. Uno strato di olio alto h olio galleggia su uno strato di acqua alto h acq[r]

Read more

Test sulla dinamica

Test sulla dinamica

Si calcoli: dove cadr` a il corpo; il tempo che il corpo impiega a giungere a terra; il modulo della velocit` a con cui il corpo giunge a terra..[r]

Read more

Test finale

Test finale

A il numero di giri compiuti nell’unità di tempo B la velocità con la quale il punto si muove sulla circonferenza C l’intervallo di tempo nel quale il punto descrive un arco di lunghezza[r]

Read more

Sui test multi-aspetto

Sui test multi-aspetto

Negli studi osservazionali è rilevante l’applicazione successiva alla raccolta dei dati di metodi statistici per il controllo dei fattori di confondimento noti e rilevati nel corso dello studio. A tale riguardo si può osservare che tra i fattori che possono confondere l’effetto del trattamento, ve ne sono alcuni rappresentanti caratteristiche facilmente osservabili e quantificabili del campione in studio; per queste variabili si può prevedere l’applicazione di metodi statistici con il fine di aggiustare a posteriori per differenze tra i gruppi rispetto a tali fattori. Le tecniche statistiche più comunemente usate per questo scopo sono rappresentate da “metodi di stratificazione” e “metodi basati su modelli prognostici”. I metodi di stratificazione a posteriori prevedono che i soggetti osservati siano raggruppati in strati sulla base di uno o più fattori di confondimento. L’idea alla base di tali metodi è che eventuali differenze tra i gruppi osservati, possano essere rimosse confrontando i soggetti sottoposti ai vari livelli del trattamento, che presentano gli stessi valori di tali fattori, cioè soggetti appartenenti allo stesso strato (es. tabella 5.2). I risultati ottenuti per ciascuno strato vengono poi riassunti in un’unica misura relativa all’intero campione. I limite principale di tali metodi riguarda le difficoltà pratiche che insorgono per il controllo di molti fattori di confondimento.
More...

Read more

Test sulla derivata di una funzione

Test sulla derivata di una funzione

(nessuna delle precedenti) deve essere indicata anche la soluzione ritenuta corretta, altrimenti la risposta sar`a considerata errata.. Se viene indicata la risposta N.[r]

Read more

Metodi self starting

Metodi self starting

Una possibilità è di usare alcuni metodi self-starting secondo i quali letture successive del processo sono utilizzate per aggiornare parametri stimati e simultaneamente verificare le condizioni di fuori controllo del processo. L’idea principale è quella di eliminare il problema dei parametri sconosciuti, producendo dai dati con parametri ignoti, un corrispondente flusso di osservazioni indipendenti ed identicamente distribuite come una normale standard. Tre situazioni favoriscono l’utilizzo delle procedure self

Read more

Alcune anomalie dei test di verosimiglianza

Alcune anomalie dei test di verosimiglianza

Data la proprietà di invarianza della funzione di verosimiglianza rispetto alla parametrizzazione, viene richiesta questa caratteristica anche alle stati- stiche test utilizzate per valutare ipotesi in parametrizzazioni dierenti, che identicano però lo stesso elemento del modello statistico. Le statistiche te- st di tipo score e rapporto di verosimiglianza sono invarianti rispetto alla parametrizzazione, a dierenza del test di Wald, il quale non è invariante rispetto alla parametrizzazione. Nel caso monoparametrico, il test di Wald, considerata una parametrizzazione ψ = ψ(θ) e i problemi di verica di ipotesi equivalenti H 0 : θ = θ 0 e H 0 : ψ = ψ 0 = ψ(θ 0 ) , il test, nella parametrizzazione
More...

Read more

Indici non parametrici per famiglie parametriche con particolare riferimento alla t asimmetrica

Indici non parametrici per famiglie parametriche con particolare riferimento alla t asimmetrica

Vedremo quindi cosa succede alle sei serie di interesse (produzione globale di greggio (delta_prod), indice dell’attività economica reale (rea), prezzo reale del petr[r]

Read more

Show all 10000 documents...

Related subjects